Crea sito
Home / Recensioni / Libri / Gli anni al contrario
Gli anni al contrario

Gli anni al contrario

Gli_anni_al_contrario_smallGli anni al contrario

di Nadia Terranova

Appena finito di leggere “Gli anni al contrario” di Nadia Terranova, ho pensato subito alla bellissima frase di Italo Calvino: “Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.

È questa infatti l’ipotetica colonna sonora del libro… la “leggerezza” con cui l’autrice siciliana affronta alcuni dei temi più spinosi degli anni di piombo: la lotta armata, il fenomeno dilagante delle droghe, fino alla deflagrazione dell’Aids. E all’interno di questo fondale storico a cavallo tra gli anni ’70 e 80 si svolge la storia di due ragazzi della provincia, Aurora e Giovanni, provenienti da famiglie di opposte ideologie e tradizioni, che provano a giocare con la vita inconsapevoli che sarà proprio la vita a giocare con loro.

Un romanzo leggiadro come una farfalla nella linearità descrittiva malgrado il peso elefantiaco dei temi toccati, peraltro mai nominati direttamente, a dimostrazione di una grande sensibilità e di una padronanza di linguaggio che paradossalmente riveste il racconto di un apparente assenza di stile.

Una narrazione lucida, lineare, che mette a nudo molte delle debolezze umane e la fragilità delle nuove generazioni di fronte alla centralità della famiglia che rappresenta spesso una pesante eredità ed un cordone ombelicale sempre teso a confondere il ruolo di figlio/genitore.

Curiosa anche la sottile linea che unisce i temi sopracitati, inevitabilmente rossa come il sangue (direbbe D’Avenia). Quel sangue versato da falange armate come le Brigate Rosse, quello martoriato delle vene dei tossicodipendenti così come quello infettato dall’HIV.

Quel sangue che alla fine rappresenta l’unica evoluzione o consolazione dell’amore tra i due ragazzi, che danno comunque il loro contributo alla vita con la nascita della figlia Mara. Una sorta di speranza per rivendicare le amarezze e le disillusioni provate.

“Gli anni al contrario” è stato pubblicato da Einaudi, nella collana “stile libero”.  Lettura consigliata.

Luciano Triolo

About loscrignodeisogni

Commenti chiusi.

Scroll To Top