Crea sito
Home / Recensioni / Libri / On Writing
On Writing

On Writing

On_WritingOn Writing di Stephen King.

Capita sovente di rimanere affascinati dall’autobiografia di uno scrittore, quasi come fosse uno dei suoi stessi romanzi. Probabilmente il motivo risiede nel momentum in cui l’idea di raccontarsi prende il sopravvento e cioè quasi sempre all’apice della produzione letteraria o quantomeno della maturazione artistica.

Di certo, il risultato finale raggiunge spesso il livello qualitativo delle altre sue opere.

È il caso di Stephen King. Ed anche se il libro in questione “On Writing” è stato concepito sostanzialmente come manuale per aspiranti scrittori, rivela un personaggio degno del miglior Dickens (in chiave moderna), capace di inchiodare il lettore alle vicende poco fortunate della sua vita, affrontate con volontà e determinazione non comuni.

Pragmatico, diretto (proprio lo scrittore s’impegna ad inizio libro di non essere prolisso, riuscendoci) e soprattutto mai banale, King riesce a cogliere i proverbiali due piccioni con una fava.

Il primo obiettivo è infatti raggiunto con una disamina pratica ed essenziale di ciò che costituisce la classica cassetta degli attrezzi di cui ogni buon scrittore che si rispetti dovrebbe dotarsi. Ad onor del vero, lo stesso King ammette che ciò di cui parla ha funzionato con lui, ma che dovrebbe andar bene nella stragrande maggioranza dei casi.

Il punto centrale, a ben vedere, è un altro: occorre auto-stabilire delle regole che poi vanno rispettate. Per la serie: il genio va bene, ma non la sregolatezza.

Il secondo obiettivo, anche se non dichiarato apertamente, è una diretta conseguenza del primo. Nel raccontare della sua scrittura, dagli iniziali pruriti scolastici fino all’età matura, emerge la biografia di una personalità forte, convinta dei propri mezzi ma anche umanamente consapevole delle proprie debolezze.

Un libro che si legge quasi tutto d’un fiato, se non fosse per tutte quelle parti contenenti suggerimenti concreti e consigli pratici, assolutamente da ripassare.

Fortemente consigliato a chi nutre velleità narrative.

Luciano Triolo

About loscrignodeisogni

Commenti chiusi.

Scroll To Top